lunedì 25 febbraio 2013

Ode al cane e alla crema di zucchine

Un weekend che solo chi ha da poco traslocato può capire.
Scatoloni che non bastano mai, in cui non si riesce a far stare nulla,
ma che in compenso pesano come se fossero pieni il doppio;
un po' come delle borse di Mary Poppins. Ma al contrario.
Pioggia, neve, grandine...fenomeni atmosferici vari
che ti seguono con la nuvoletta appena esci di casa.
La cosa buffa è che la quantità di acqua o neve è sempre proporzionale al numero di scatoloni che stai trasportando...
Dopo numerosi brain storming col marito, finalmente accordarsi sulle tende da comprare,
salvo poi arrivare al negozio e scoprire che,
non solo sono finite, ma che qel modello è definitivamente stato tolto dal catalogo.
Ho litigato con tutti i fornitori di luce e gas della zona,
compreso un operatore a cui ho dovuto pazintemente spiegare che via Mazzini e via Manzoni
non sono la stessa via...
Mettiamoci anche le elezioni
che mi stanno preoccupando non poco...

Meno male che c'è Keira, che si incastra tra me e mio marito sul divano alla sera tardi, e si lascia abbracciare e maltrattare come un grosso peluches caldo. Alzando la testa di tanto in tanto per una slappata umida sulla guancia ed elemosinando i fondi dello yogurt serale...
Non c'è nulla che ti può riappacificare alla vita come un cane.



Con questo tempo un po' mongolino, lo stress, e la cucina in sobbuglio
la sera sto prendendo l'abitudine di cenare con una bella vellutata calda e confortante.
Poichè poi mio marito difficilmente accetta di assumere così tante verdure,
con le dosi per 4 persone riesco ad assicurarmi la cena già pronta per qualche sera,
il che è una bella comodità!
E, come le zuppe, il giorno dopo è sempre più buona.
Questa crema di zucchini (zucchinI o zucchinE?! dilemma...facciamo che per non sbagliare le alterno entrambe!!), gorgonzola e speck l'ho trovata sul blog di Arricciaspiccia,
e sono corsa immediatamente a comprare delle zucchine liguri perchè la voglia di provarla era troppa!
E' venuta buona buona, delicata  ma gustosa.
Non amo molto le patate nelle vellutate e nelle creme, perchè mi sembra che coprano troppo il sapore, e non mi dispiace la consistenza un po' più liquida, ma in questa i sapori sono ben bilanciati, non troppo pastosi.
La rifarò sicuramente!

p.s.
Ho dimezzato le dosi perchè i 6 zucchini della ricetta originale non mi entravano nella pentola (!)..

Crema di Zucchini con gorgonzola e speck   
   (di Emanuela "Arricciaspiccia")              per 4
 
 
  • 3 zucchine liguri (quelle basse e grassottelle)
  • 2 patate piccole
  • 1/2 cipolla bianca
  • 50 g gorgonzola dolce
  • basilico (siccome il mio è già passato a miglior vita e quello del banco frigo del supermercato era tutto sciupato, ho usato un cucchiaio di pesto)
  • sale grosso
  • pepe
  • 4 fette di speck
  • olio EVO

Lavare e tagliare la cipolla a fettine sottili.
Lavare e tagliare in 4 spicchi gli zucchini, e affettarle.
Fare lo stesso con le patate, dopo averle pulite e sbucciate bene.
Mettere il tutto in una pentola capiente e coprire d'acqua. Aggiungere un cucchiaio di sale grosso e far bollire finchè le verdure non saranno morbide (a me ci sono voluti 20 minuti dalla bollitura, ma dipende da quanto sono state affettate finemente le patate e le zucchine).
Intanto preparare lo speck (*)
Travasare quasi tutta l'acqua di cottura in un pentolino e frullare le verdure col minipimer. Aggiungere mestolo dopo mestolo l'acqua di cottura continuando a frullare, finchè non avrà raggiunto la consistenza giusta: nè troppo liquida, nè troppo cremosa.
Rimettere sul fuoco e aggiungere il gorgonzola mescolando bene.
Aggiungere infine il basilico e frullare, oppure se come me ne siete sprovvisti sostituitelo con un cucchiaio di buon pesto e mescolare.
Impiattare e guarnire con le roselline di speck.



(*) per lo speck:
rosolare per qualche minuto le fette di speck (una per piatto) in un padellino antiaderente leggermente unto di olio Evo. Quando sarà bello rosso e croccante formare delle roselline.







8 commenti:

  1. Mi piaci,mi piaci,mi piaci!!Mi piace come scrivi,mi piacciono le pennellate che dai della tua vita,l'amore per Keira..i tuoi post sono un'oasi di relax.Grazie.e grazie anche per la bella ricetta!
    Baci
    Monica

    RispondiElimina
  2. Che dolce il tuo amico a quattro zampe :) Tenero, lì accucciato. Che dolce che sei ...! Quante cose carine che scrivi ^_^ E che piattino! ^_^ Un abbraccio,
    Incoronata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Anche a nome di Keira!!!

      Elimina
  3. Ciao, mi sono appena aggiunta ai tuoi followers!
    Questa crema mi ispira proprio! Brava!
    Se hai voglia di passare da me, ti aspetto su
    silviaaifornelli.blogspot.it
    a presto!
    Felice giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta nel mio angolino "canoso"!!! Passo subito a ricambiare la visita!

      Elimina
  4. Che bel post!
    Per un attimo mi sono immaginata te con gli scatoloni in bilico a combattere contro gli agenti atmosferici ;-)
    Interessante anche la ricetta!
    Baci
    Bisu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha...immagini bene!!! "In bilico" descrive perfettamente come mi sento in questi giorni!!! Per fortuna fra poco inizierà il periodo della soddisfazione, come dopo ogni fatica!

      Elimina