venerdì 5 aprile 2013

Vellutata. What else?

Vento, pioggia, freddo, neve,
poi caldo, sole, ri-freddo, grandine,
e di nuovo ri-pioggia, caldo, nebbia.....
il tempo in questo periodo sembra una pallina rimbalzella
che non sta mai ferma
e non smette più di saltellare...

Sarà il tempo,
sarà l'abbuffata pasquale che si fa ancora sentire,
sarà il ricordo della vecchiettina malefica (!)...
ma la fame è notevolmente calata.
Anche la parte canina della famiglia è inappetente:
l'altro giorno mi sono sentita chiamare da un verdurofobo preoccupatissimo
- Keira non sta bene, bisogna portarla dal veterinario!! -
e io - Cos'ha?-
- Sto facendo merenda...E NON CERCA DI RUBARMI LA BANANA!!!! -
Oh beh...non è un bel segno..
soprattutto per un cane già magrissimo di costituzione,
ma conosco la mia polla...
Tiro fuori la scatola dei canestrelli,
il sogno proibito di qualunque cane,
e vedo che la golosità ha la meglio...
Dopo un paio di giorni di pappa lasciata lì,
e un paio di corsette a perdifiato nel parco,
la fame è tornata prepotente...
e anche l'amore per le banane...

Per riscaldare queste fredde serate
avevo voglia di qualcosa di caldo,
di coccoloso..,
ma di leggero...
così è nata questa vellutata,
una delle migliori che abbia mai fatto..
Adoro il sapore dello zafferano,
fosse per me lo metterei anche sul gelato
(anzi...bella idea...me la segno...),
e le chips di porro rendono tutto più croccantino e sfizioso...
Proprio buona, perfetta per riscaldarsi,
ma anche per coccolarsi.

Le dosi sono per 4 porzioni...
ma a me è bastata solo per 2 sere...
il bis era doveroso..
(alla faccia dell'inappetenza!!!)


Vellutata di zucchine allo zafferano con quenelle di ricotta e porri croccanti
(per 4 porzioni)


  • 2 zucchine
  • 1 porro
  • 1 grossa patata
  • 500 ml acqua
  • 150g circa di ottima ricotta (più o meno 5-6 cucchiai)
  • mezza bustina di zafferano
  • qualche cubetto di pancetta dolce (senza glutine)
  • 4 cucchiai di parmigiano
  • sale
  • pepe nero
  • mezzo cucchiaino di dado homemade (o mezzo cuore di brodo Knorr vegetale)
  • poca farina di riso
  • olio di semi (di soia per me)
  • olio Evo
Affettare finemente la parte bianca del porro e farla soffriggere con poco olio Evo e un po' d'acqua.
Unire le zucchine lavate e tagliate a tocchetti piccoli ed aggiungere l'acqua con il dado.
Lasciar bollire per 20 minuti.

Intanto pulire bene e affettare gli anelli verdi del porro (quelli all'estremità opposta della parte bianca). Passarli velocemente nella farina e friggerli nell'olio di semi per pochi secondi (bruciano subito). Scolarli e asciugarli bene con della carta assorbente.
Rosolare in un pentolino i cubetti di pancetta finchè non saranno ben colorati.

Trascorsi i 20 minuti di bollitura aggiungere 1 o 2 cucchiai di ricotta, lo zafferano (non omettetelo...da un profumo e un sapore celestiale!!) e i cubetti di pancetta rosolati.
Lasciar bollire ancora 5 minuti e poi fullare con il minipimer.
Regolare di sale e pepe.

In una ciotolina amalgamare velocemente 4 cucchiai di ricotta con il parmigiano, sale e pepe.
Utilizzando 2 cucchiai formare 4 quenelle.
Versare la vellutata nelle cocottine  e decorarle con le quenelle di ricotta e un po' di porri fritti.


6 commenti:

  1. Buonissima la tua vellutata. Qui nella famiglia dei verdurofobi, non riuscirei a smerciarla... Me ne faccio una porzione doppia e me la mangio tutta io!!!
    Baci, Ellen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah io ai verdurofobi che girano in casa mia non ci tento neanche a smerciarla...me la tengo tutta per me!!!!
      un abbraccio

      Elimina
  2. Il porro è una di quelle verdure che io metterei ovunque perchè ha un sapore delicatissimo e gradevole.
    Quelle chips mi fanno una gola!
    Buona giornata!
    Bisu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provale!!! meritano assolutamente!!
      un abbraccio

      Elimina
  3. Veramente un'ottima idea!
    Bacioni a te e alla cucciola!

    RispondiElimina