mercoledì 27 marzo 2013

Un diavolo per pollo...anzi per dito..

Sono profondamente delusa da me stessa,
da quelle reazioni che ha il mio corpo
e che non riesco proprio a controllare...

E' successo anche ieri sera,
mi piacerebbe poter dire che stavo facendo qualcosa
di molto complicato,
che so...stavo sminuzzando a julienne tre tipi di ortaggi contemporaneamente,
o magari stavo preparando una complicatissima
(per me lo è!!)
tartare di carne...
e invece l'amara verità è che stavo...
staccando due hambuirger che per sbaglio avevo congelato insieme.
Quindi, sia chiaro,
la colpa è del burgerofilo!!!
Beh...diciamo che il coltello era particolarmente affilato,
io particolarmente maldestra...
e mi sono ritrovata un dito infilzato da parte a parte....
Dolore non molto forte all'inizio...
più che altro l'impressione...
E patatrac...
appena il tempo di tamponarlo con un pezzo di scottex
e sento la testa che gira
e quel fischio all'orecchio tipico..

Ebbene...lo ammetto:
sono una terribile fifona!!!
aghi, siringhe...coltelli....
il panico è sempre più forte di me
e mi ritrovo regolarmente sdraiata a zampe all'aria
cercando di non svenire....
..e cercando di nascondere l'umiliazione...

Come quando devo fare le analisi del sangue...
ebbene sì,
io sono una di quelle che deve farsi sdraiare,
altrimenti crolla giù...
Sono una di quelle che "non mi faccia vedere l'ago",
e che poi deve rimanere sdraiata per un po'
sotto lo sguardo di disapprovazione di signore anziane...

Ovviamente di andare a mettere i punti non se ne parla neanche...
un altro svenimento davanti all'infermiera dell'ospedale?!
no no...me lo tengo così...
garze, cerotti, disinfettante...

Mio marito ha commentato
"Per te da domani
solo coltelli con la punta arrotondata.."
ah ah ah
ma non c'ha tutti i torti....


Per evitare di trafiggere altri arti
meglio rimediare su un bel pollo,
magari comprando le coscette e le alette già tagliate
(non si sa mai...).
Cucinate alla diavola poi vengono croccanti, abbrustolite
e saporitissime.
Ed è anche facilissimo da fare,
basta far rosolare il pollo schiacciandolo sotto una grossa pentola piena d'acqua.
La ricetta è di Benedetta Parodi,
e, a parte qualche aggiustatina fatta ai tempi di cottura
e alla preparazione delle patate,
il risultato è davvero ottimo,
...anche Keira ha apprezzato!

Pollo alla diavola con patate alla paprika
(per 4 persone)

per il pollo
  • 4 coscette e 4 alette di pollo (si possono usare anche le sovracosce o addirittura un pollo intero)
  • sale, pepe
  • rosmarino
  • poco olio
per le patate:
  • 4 patate
  • 1 cucchiaino abbondante di paprika
  • mezzo cucchiaino aglio liofilizzato
  • rosmarino
  • 1 cucchiaio parmigiano grattuggiato
  • sale, pepe
  • olio Evo

Condire il pollo con sale e pepe.
Metterlo a rosolare in una padella capiente con poco olio caldo. Coprire il pollo con della carta forno e appoggiarvi sopra una grossa pentola piena d'acqua.
Rosolare a fuoco medio per 25-30 minuti finchè il pollo non sarà diventato bello rosso, quindi girarlo e rosolarlo per altri 20 minuti.

Nel frattempo preparare le patate:
Lavarle, pelarle e tagliarle a spicchi. Farle bollire per 5-6 minuti in acqua bollente, quindi scolarle e condirle con la paprika, l'aglio, sale, pepe, un filo d'olio, parmigiano e un po' di rosmarino tritato. Mescolare bene facendo attenzione a non spappolare le patate.
Foderare una teglia con della carta forno e disporre gli spicchi di patata e lasciar cuocere per 40-45 minuti a 190°.
Servire e....tenere lontano il cane...









8 commenti:

  1. Ciao compliementi per il tuo blog è bellissimo mi sono iscritta come follower se ti va passa anche da me
    a presto ciao

    http://nailartpassopasso.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. ah,ah, ah... a parte il dolore che mi è sembrato di sentire anch'io mentre leggevo... devo dire che hai davvero molto spirito ed autoironia nel raccontare le tue "catastrofi".
    Ma il dito come va???
    Buono il pollo alla diavola!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!! Il dito è...fasciato e dolorante, ma la lezione pare non mi sia servita molto: ieri sera mi stavo staccando un altro dito col coltello dei formaggi...
      Li venderanno davvero i coltelli con la punta arrotondata???!!!
      un abbraccio
      sara

      Elimina
  3. Ciao, arrivo a Te grazie a Kreattiva: new follower!
    Carino qui da Te, complimenti!

    Se Ti va, sei la benvenuta nel mio angolino virtuale...

    A presto
    Antonella by Le Passioni di Antonella

    RispondiElimina
  4. Ahia che dolore! Solo a leggerlo mi viene la pelle di cappone :D Decisamente meglio ripiegare su questo delizioso polletto, con la paprika poi chissà che sapore. Da provare!
    ;)

    RispondiElimina
  5. mmm buonissimo questo polletto alla diavola!!

    ti seguiamo anche noi!! ;)

    Ciauuu

    RispondiElimina